Cittadino: zitto e abbassa lo sguardo

Cittadino: zitto e abbassa lo sguardo
Le elezioni si avvicinano, le regalìe aumentano. Dopo i professori tocca agli studenti: 500 euro e ricordatevi di me al momento della “X” sulla cartella elettorale.
Un popolo che è asservito all’elemosina del padrone ne diventa schiavo e sempre leccherà la mano che porge il dono.
Noi italiani abbiamo capacità e competenze e siamo perfettamente in grado di provvedere a noi stessi, ma serve un governo che supporti lo sviluppo e la libera iniziativa e non  punisca chi crea lavoro.
L’elemosina di stato è inopportuna tanto più perché i fondi non ci sono; in modo più o meno occulto il governo metterà ancora una mano nelle nostre tasche per farci credere nel regalo che ci porge con l’altra mano.