Proposte

Proposte

Per la ripresa economica

PROTEGGIAMO I PRODOTTI ITALIANI
– Introduzione di dazi per importare i Italia prodotti extra ue che siano inferiori al 20% dei prezzi medi per categoria di manifatture Ue ed incentivi di detrazioni e deduzioni per chi compra prodotti italiani;
– Ogni bene acquistato solo se interamente prodotto in Italia darà diritto ad una deduzione dall’imponibile dell’uno per cento nello stesso periodo d’imposta.

TUTELA DELLA PRODUZIONE AGRICOLA NAZIONALE
– Obbligo di indicare sull’etichetta di prodotti alimentari la provenienza della materia prima con cui vengono confezionati.
– Stop ai finanziamenti pubblici per le imprese che non tutelano e valorizzano i prodotti delle imprese nazionali.
– Garanzia della produzione sul territorio nazionale, con l’obbligo di indicazione del marchio FAI (Firmato Agricoltori Italiani) sui prodotti agricoli.

STOP AGLI INTERESSI SU MUTUI, PRESTITI E SCOPERTI DI CONTO CORRENTE
– Tutte le persone fisiche e giuridiche potranno sospendere il pagamento di interessi e capitale per tre anni anche se hanno richiesto moratorie negli anni precedenti;
– Blocco scoperti di conto corrente per tre anni con richiesta dei soli interessi legali.

SOLO INTERESSI LEGALI PER EQUITALIA
– Divieto di richiedere somme ulteriori rispetto ad interessi legali da parte di riscossori del fisco (equitalia) su imposte versate in ritardo.

STOP ALLA VENDITA ALL’ASTA DELLE CASE
– Annullamento degli atti di mutuo e delle relative procedure esecutive per immobili finanziati da banche per somme superiori al 80% del valore dichiarato in atto notarile.

 

Per il mondo del lavoro

CONTRIBUTI LIBERI PER LE NUOVE ASSUNZIONI
– Per ogni nuova assunzione il datore verserà gli importi previdenziali concordati con il lavoratore che potrà scegliere l’ente pubblico o privato a cui affidarli.

LAVORO ANCHE CON DURC NEGATIVI
– Possibilità di accedere a gare ed appalti presentando anche DURC negativi con delega agli enti pubblici e privati di trattenere le somme dovute per la regolarità contributiva dal compenso pattuito al fine di versarli agli enti previdenziali.

TASSAZIONE DELLE RENDITE FINANZIARIE
– Tutte le rendite finanziarie da investimento per somme superiori al milione di euro devono scontare tassazione al 50%. Le entrate derivanti verranno utilizzate per ridurre carico fiscale a carico imprese che assumono.

 

Per la semplificazione fiscale

MENO TASSE SUBITO SE HO CREDITI VERSO LO STATO
– Ogni somma dovuta allo Stato per imposte dirette ed indirette o per contributi previdenziali potrà essere compensata con crediti dello Stato al maturare di debiti e crediti e con autodichiarazioni presso agenzia delle entrate.

MENO TASSE SE SCARICO LE RICEVUTE FISCALI
– Ogni ricevuta fiscale indicata in dichiarazione anche se non strumentale al proprio reddito da diritto ad un premio di abbattimento di tasse ed imponibile fino ad un massimo del 5% dell’imponibile nell’anno di imposta successivo

MENO TASSE SUBITO SE HO SOSTENUTO DEI COSTI
– Tutte le deduzioni e detrazioni possono essere scaricate nel periodo di imposta successivo a quello in cui sono maturate.

TASSE SEMPLICI PER TUTTI
– Tre uniche aliquote per le persone fisiche e giuridiche da 5.000 a 15.000 (15%) da 15.000 a 50.000 (20%) oltre 50.000 (30%)

 

Per la Giustizia

GIUSTIZIA PIU’ VELOCE
– Attribuzione con ordinanza dei Presidenti dei tribunali delle pratiche di volontaria giurisdizione, fallimentari e di separazione tra coniugi ad avvocati, notai e commercialisti e revisori dei conti;
– Limitazione di soli due gradi di giudizio penali e civili che non potranno durare più di cinque anni complessivamente.

 

Per la semplificazione burocratica

BASTA CARTA!
– Non ricevibilità di pratiche cartacee per tribunali ed enti della Pubblica amministrazione

AUTENTICA DI FIRMA GRATIS
– Attribuzione della facoltà di autentica di firma notarile ad uffici anagrafe, avvocati, commercialisti, revisori dei conti e camere di commercio e gratuità della stessa per tutti i contratti.

NOTAIO GRATIS PER ATTI PUBBLICI
Tutti gli atti pubblici notarili, predisposti su modelli del Ministero di Giustizia, devono essere gratuiti.

 

Per l’ambiente e l’agricoltura

GESTIONE AMBIENTALE E FAUNISTCA
– Difesa e valorizzazione dell’ambiente naturale attraverso una moderna gestione coordinata fra tutte le associazioni nazionali.

 

Per una Alleanza Europea per la Libertà
Protezione delle identità dei Popoli e delle Nazioni che compongono l’Europa
Meno poteri legislativi all’Unione Europea, in difesa delle sovranità nazionali e dei principi di sussidiarietà
Referendum nazionali per le iniziative europee che riguardano i  diritti dei Popoli e degli Stati membri, contro la deriva antidemocratica e centralista di Bruxelles.
No  al federalismo europeo di Bruxelles Si alla cooperazione tra Stati.
Revisione della distribuzione del Bilancio UE.
Protezione delle Piccole e Medie Imprese, e delle grandi industrie colpite dalla concorrenza extra-UE.
Possibilità di uscita dall’Euro per uno Stato membro che lo desideri, e revisione (con possibile dissoluzione) della politica monetaria comune.