Oltre le coop: l’immigrazione come risorsa

Oltre le coop: l’immigrazione come risorsa

Vogliamo proporre un modo diverso di guardare al fenomeno dell’immigrazione che, da ormai troppi anni, viene mal gestito (per usare un eufemismo) dalle istituzioni e di conseguenza mal vissuto dalla popolazione. E’ inutile limitarsi a gridare “al lupo al lupo” senza proporre mai soluzioni; per fortuna come tutti ben sappiamo, esiste anche una fetta  di immigrazione onesta  e laboriosa, fatte di persone che una volta arrivate in Italia si sono seriamente impegnate ad imparare la lingua ed un mestiere, sono persone oggi tranquillamente inserite nel nostro tessuto sociale, che mandano i loro figli a scuola, che lavorano onestamente e pagano le tasse come tutti noi. E allora perché non coinvolgere questi rappresentanti onesti delle altre comunità per la tutela della vita sociale di tutti noi? Visto che ormai l’immigrazione di massa è un fenomeno con cui fare i conti quotidianamente in ogni realtà dal nostro territorio, perché non coinvolgere rappresentanti delle diverse etnie presenti sul territorio in un’attività di collaborazione con le forze dell’ordine locali? Sappiamo bene quanto alcune comunità straniere siano chiuse ermeticamente a qualsiasi contatto con l’esterno: ebbene, chi meglio di un loro connazionale potrebbe aiutare nel comprendere le situazioni, nell’affiancamento durante le indagini o nelle fasi successive con compiti di identificazione e traduzione? Secondo noi è fondamentale andare oltre la scontatissima logica populista fine a se stessa e cominciare a guardare davvero a quella fetta di immigrazione per bene come ad una vera risorsa per il territorio; facciamo in modo che chi arriva ospite nelle nostre città possa cominciare a rendersi davvero utile anche al resto della comunità. Anche da piccole azioni come queste può partire quel cambiamento che noi di IO CAMBIO auspichiamo per le nostre città.

Segreteria Piacenza
Matteo Maiorana

Segreteria  Prov.le  Piacenza